MAUTO Menu

 dal 17 giugno al 5 settembre

Il MAUTO celebra il cinquantesimo compleanno di una della Fiat più amate e di successo: la piccola e ancor oggi moderna 127.  È l’occasione di rendere uno speciale omaggio anche alla figura del suo designer, Pio Manzù (1939-1969). La sua visione sul tema della mobilità, la sua cultura nel disegno industriale sono, anch’essi, di particolare attualità. La mostra, che rimarrà aperta tutta l’estate, riunirà al Museo le Fiat 127 più belle e riuscite. Il titolo stesso dell’esposizione è tratto dalla campagna di lancio della prima serie. Accanto alle vetture, una ricca selezione di disegni, modelli e progetti che Pio Manzù realizzò durante la sua vita, breve ma straordinariamente feconda. Dalla celebre lampada Parentesi (realizzata insieme ad Achille Castiglioni nel ’68), alla rivoluzionaria Autonova FAM del ’64 (primo monovolume della storia moderna), al prototipo del City Taxi su meccanica Fiat 850.

L’esposizione, articolata su una selezione di cinquanta opere, è stata realizzata grazie alla collaborazione e al sostegno della Fondazione Manzoni Arte e Design e con il contributo tecnico di Stellantis Heritage. È curata da Giosuè Boetto Cohen e Giacomo Manzoni, figlio del designer.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi