ACMA Vespa 400

L’ACMA (Ateliers de Constructions de Motorcycles et Accessoires) è stata una piccola casa automobilistica e motociclistica francese attiva dal 1949 al 1962. Fondata dall’italiana Piaggio, la ACMA rappresenta l’escamotage per aggirare gli elevati costi doganali d’allora. Nel 1957 è presentata al Salone di Parigi la vetturetta ACMA Vespa 400, sviluppata sull’onda del grande successo dello scooter Vespa. Un’utilitaria a due posti con motore bicilindrico a 2 tempi montato posteriormente e raffreddato ad aria forzata e cambio a 3 marce, che grazie alle dimensioni molto ridotte e al peso contenuto unisce eccezionale maneggevolezza a bassi consumi (4,7 l/100 km).

La vettura

ANNI DI PRODUZIONE

1958

PAESE

Francia

DOVE SI TROVA

MAUTO, 2° Piano

ACQUISIZIONE

1983, Dono di Giovanni Agnelli, Torino

MOTORE

2 cilindri

CILINDRATA

393 cc

POTENZA

14 CV a 4550 giri/min.

VELOCITÀ

90 km/h

Potrebbe interessarti anche

1901

Scopri l’audioguida
del MAUTO

Torna in alto